Ritenzione idrica

HomeRitenzione idrica

Che cos'è la ritenzione idrica? Significato e cause, ma anche rimedi e consigli pratici per combattere questo problema in modo sano e naturale!

Ritenzione idrica

Che cos’è la ritenzione idrica?

Con il termine ritenzione idrica si indica la tendenza ad accumulare liquidi nell’organismo. Nello specifico, questi andranno a ristagnare in una zona compresa tra la muscolatura e la cute, in termine tecnico parliamo di spazi interstiziali.

E’ una problematica che interessa maggiormente le donne, anche se può colpire il sesso maschile con minore incidenza.

La persona può notare i classici segni dell’elastico della calza a fine giornata, cosi come maggior difficoltà a sfilare gli anelli dalle dita.

Questo fenomeno rappresenta un rigonfiamento chiamato Edema, condizione in cui il sistema linfatico o venoso risultano in difficoltà per motivi che il terapista al quale vi rivolgerete dovrà analizzare con cura per pianificare un corretto percorso Terapeutico.

L’aumento di liquidi porterà inevitabilmente ad un aumento del peso corporeo. In generale la sola dieta non è risolutiva o del tutto efficace, poiché il problema ha origini nel sistema venoso o linfatico.

Spesso a questa problematica si affianca la Cellulite e la ridotta quantità di urine (scarsa minzione)

Cause principali

Le cause che portano ad un accumulo di liquidi nell’organismo sono molte, elenchiamo le più frequenti:

  • Stili di vita errati (fumo, abuso di alcool);
  • Obesità, squilibri ormonali (menopausa o concomitanza con il ciclo);
  • Assunzione di alcuni farmaci;
  • Alterazione della circolazione venosa o linfatica;
  • Eccesso di cibi salati;
  • Stile di vita sedentario;
  • Stare seduti o in piedi per tanto tempo, senza cambiare posizione;
  • Indossare gioielli stretti, vestiti aderenti, scarpe con tacco molto alto.

Come capire se soffriamo di ritenzione idrica?

Un semplice modo può essere quello di effettuare una compressione con il proprio pollice sulla zona problematica (coscia, piede, parte anteriore della gamba) per un paio di secondi.

Se dopo aver tolto il dito, permane il segno della compressione, molto probabilmente si stanno accumulando liquidi in questa zona. In linguaggio tecnico questo procedimento prende il nome di Test della Fovea.

Consigliamo vivamente di parlarne con il Vostro Medico curante, o di richiedere un parere ad un Massaggiatore Medico qualificato.

Come combattere la ritenzione idrica?

5 consigli semplici e naturali!

Ecco alcune piccole modifiche dello stile di vita che possono aiutarti a combattere la ritenzione idrica:

  • MUOVITI ALMENO 30 MINUTI: Una passeggiata è la soluzione più rapida ed economica. Il nuoto è un’alternativa ancora migliore, grazie all’acqua fredda e alla pressione esercitata sulle vostre gambe dall’acqua in cui vi immergete.
  • BEVI almeno 2 litri di acqua al giorno per aiutare il tuo cuore, i reni e le tue vene. Per prendere questa sana abitudine, abituati a bere anche un solo bicchiere a tutte le ore, durante la giornata lavorativa.
  • EVITA sport che prevedono impatti al suolo (corsa, pallavolo, pallacanestro,ecc…)
  • EVITA alimenti ricchi di sale, che portano inevitabilmente ad accumulare più liquidi
  • AIUTA LE TUE GAMBE: A fine giornata falle riposare sdraiandoti a pancia in su e sollevandole rispetto al resto del corpo. Pratica la ventilazione diaframmatica (respira gonfiando la pancia) e durante l’espirazione, porta il dorso del piede verso di te.

Ritenzione idrica alle Gambe?

Il linfodrenaggio Medicale è un’ottima terapia in caso di ritenzione idrica.

La pressione esercitata manualmente dal Massaggiatore Medicale aiuta i liquidi a rientrare nel sistema linfatico, alleggerendo le tue gambe e prevenendo il peggioramento della situazione.

Se vuoi saperne di più, leggi questo articolo in cui spieghiamo meglio che cos’è il Linfodrenaggio.

Tisane utili per combattere la ritenzione

Numerose sono le piante che possono avere un effetto benefico in caso di ritenzione idrica alle gambe. Alcune possono essere utilizzate in decotto (ossia lasciate immerse in acqua bollente) altre in tintura madre, aggiunte come gocce in un bicchiere d’acqua.

Le più utilizzate sono:

Generalmente sono facilmente reperibili in Farmacia o in Erboristeria, per maggiori informazioni sulla corretta assunzione, richiedi una consulenza con la Nutrizionista presente in Obiettivo Salute Chiasso.

federico petittoUltimo aggiornamento:
29/05/2019
Autore:
Federico Petitto
Titolare di Obiettivo Salute
Massaggiatore Medico Federale
Tecnico Avanzato Pancafit
federico.petitto@gmail.com
+41 78 975 30 85

Contatti

Obiettivo Salute
6830 Chiasso - CH
Viale Alessandro Volta, 16
T (+41) 78 975 30 85
E info[@]obiettivosalute.ch
Mappa di Google
Sabato e Domenica Chiuso

Richieste

Caratteri disponibili: 200